Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2010

Un libro che racconta, documenti alla mano, la storia della paura del diverso e il ciclico affermarsi di un capro espiatorio da combattere.

Imelde Rosa Pellegrini
Streghe stregoni stregati. La paura del diverso dal XV secolo ai giorni nostri

La storia delle persecuzioni contro gli zingari, gli ebrei, le streghe e gli eretici, gli omosessuali e tutte le “categorie” a partire dal XV secolo, nel nordest, in particolare nel Veneziano e nel Friuli storico, sotto il dominio della Serenissima. Una ricerca storicamente puntuale sui pregiudizi verso i deboli e gli ultimi, di grande attualità anche ai giorni nostri.

Il libro si propone di recuperare qualche frammento della secolare discriminazione del diverso nelle forme in cui si è storicamente determinata. Lo fa riferendosi a documenti editi o inediti che ne hanno conservato la memoria, riunendoli in un unico contesto, per renderli più eloquenti.
Si tratta dei pronunciamenti del Consiglio dei Dieci e degli altri organi di governo cui spettava a Venezia e in Terraferma l’esercizio della giustizia penale della Repubblica Veneta, dei vari Bandi e pronunciamenti dei Rettori di Udine e della Patria del Friuli, finalizzati a contenere la presenza nel territorio di soggetti giudicati pericolosi per la comunità, di altre numerose tracce di un rifiuto che, in forme diverse, percorre i vari tempi. Avere messo insieme alcune testimonianze di tale secolare rifiuto, l’avere evidenziato i meccanismi dello stesso nelle varie contingenze storiche, può forse contribuire a rendere più consapevole il nostro presente della sterilità della violenza esercitata ancor oggi sugli “ultimi” e suggerire altre strategie di convivenza.

Imelde Rosa Pellegrini vive a Portogruaro. Qui ha esercitato la sua professione di insegnante di lettere nelle scuole superiori, collaborando anche con giornali e riviste. È autrice di numerose opere storiche sulle vicende dei soggetti più deboli del Veneto orientale tra i quali L’eccidio di Torlano. Una famiglia contadina nella storia del Veneto orientale tra le due guerre; Storie di Ebrei; L’altro secolo. Cent’anni di storia sociale e politica a Portogruaro; Il cielo di cenere (a cura di) tutti per Nuovadimensione. Già presidente di alcune cooperative sociali, milita nel movimento pacifista e si impegna nella diffusione dei principi di civile accoglienza della marginalità con opere di contenuto antirazzista. Collabora con l’Istituto veneziano per la Storia della Resistenza e della società contemporanea, con il Centro di documentazione Aldo Mori ed è presidente dell’A.N.P.I. di Portogruaro.

Read Full Post »

In occasione della crisi, la crisi come occasione. Alcune delle voci più autorevoli, come quelle di Maurizio Cucchi e Carlo Marcello Conti, accanto ai più promettenti giovani del panorama poetico nazionale, raccontano i nostri tempi.

notturni di_versi
Crisi. Antologia poetica

Si può “cantare” la crisi che la nostra epoca sta attraversando a livello mondiale? Si può mettere in campo la poesia per descrivere il disagio, anche etico, della società attuale? Sembra di sì, se vediamo riuniti, in questa antologia, poeti ormai “classici” come Maurizio Cucchi e poeti ancora inediti; poeti in dialetto, come Fabio Franzin e Giacomo Vit, e poeti che sfruttano la sonorità della lingua italiana, come Carlo Marcello Conti, Matteo Fantuzzi, Raimondo Iemma o il cantautore Vasco Brondi. E con loro, altri compagni di viaggio che hanno scelto di rispondere, con la forza dei versi, alla banalità del linguaggio che ci circonda. Gli autori sono provenienti da Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio. I testi sono accompagnati dalle immagini dei punti luce, le installazioni luminose realizzate appositamente da 12 artisti invitati a creare un percorso notturno attraverso gli spazi del
parco che ospita il festival.

notturni di_versi è un festival di poesia, ma non solo, che si propone come luogo e laboratorio di ricerca per comprendere, percorrere e sfumare i confini tra le espressioni artistiche. Il festival, organizzato a Portogruaro (VE) dall’associazione culturale Porto dei Benandanti, è giunto nel 2009 alla sua quinta edizione.

Read Full Post »